23 novembre 2014

Meditazione per rendere possibile l'impossibile

Gan Puttee Kriya redime tutte le negatività del passato e del presente. Porta via tutto il Karma negativo del tuo passato, appiana i problemi di tutti i giorni e crea un futuro positivo.

Parte 1

Postura: Siedi come uno yogi in posizione facile, con la spina dorsale dritta. Il dorso delle mani è a riposo sulle ginocchia con i palmi verso l'alto.

Occhi: Gli occhi sono chiusi per nove decimi.

Mantra: Canta "Sa Ta Na Ma, Ra Ma Da Sa, Sa Say So Hung" dal tuo cuore in modo naturale e rilassato, in un monotono rilassato e stabile o nel modo di Kirtan Kriya:

SA - il pollice e il dito di Giove si toccano
TA - il pollice e il dito di Saturno si toccano
NA - il pollice e il dito del Sole si toccano
MA - il pollice e il dito di Mercurio si toccano

RA - il pollice e il dito di Giove si toccano
MA - il pollice e il dito di Saturno si toccano
DA - il pollice e il dito del Sole si toccano
SA - il pollice e il dito di Mercurio si toccano

22 novembre 2014

Yoga Nidra con Onkar Singh Roberto

Vuoi sperimentare il Rilassamento Profondo ? Partecipa anche tu

YOGA NIDRA SONNO CONSAPEVOLE con Onkar Singh Roberto

Le tensioni fisiche e mentali possono essere allentate con l'antica pratica Tantrica dello Yoga Nidra: tecnica meditativa guidata che induce un profondo rilassamento simile al sonno, pur rimanendo svegli.

Lo Yoga Nidra si pratica in posizione sdraiata e immobile ed è accessibile anche ai principianti. I partecipanti sono guidati dalla voce di colui che guida la meditazione, a dirigere la consapevolezza verso la percezione dei blocchi del corpo, consentendone la rimozione. Inoltre, con il raggiungimento dello stato meditativo, si può comunicare al proprio subconscio il proposito o il desiderio più ambito e permetterne la sua realizzazione.

Al termine, dolci e tisane ayurvediche per tutti.

Meditazione per guarire un cuore spezzato

Questa meditazione è molto rilassante, se la si comprende. Il sistema nervoso autonomo si rilasserà e il respiro si muoverà automaticamente verso un ritmo meditativo per rinnovare e rilassare il cuore e la mente.

Per guarire le ferite emotive del cuore, abbiamo bisogno di portare calma ai nervi che sopportano la ferita. Sappiamo che una rottura in un rapporto (con gli altri o con il nostro Sé) ha reazioni pressoché identiche nel sistema nervoso e nel cervello come per una lesione fisica o la perdita di un arto.

Questo mudra crea equilibrio; genera una pressione sottile che regola il meridiano del cuore lungo il mignolo e l'avambraccio esterno, attivando la giunzione "impulso nervoso" con il sistema autonomo per reimpostare sè stesso, mantenendo gli avambracci paralleli al terreno e coinvolgendo i riflessi delle ascelle; e infine, utilizza l'influenza pranica del dito medio e le sue qualità di Saturno e aeree per sedare le tempeste emotive residue.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...