21 aprile 2015

Video Mantra del Kundalini Yoga: I Am con Nirinjan Kaur



Mantra: I Am, I Am

This mantra connects the finite and Infinite identities. The first "I AM" that emphasizes the "I" is the personal, the finite sense of self. The "I AM" that emphasizes slightly the "AM" is the impersonal and transcendent sense of the Self. All real mantras blend this polarity of the Infinite and finite in their internal structure and design. If you only say the first "I AM" the mind will automatically try to answer, "I am what?" This sends the mind to search through all the categories and roles that hold the finite identities. If you immediately say the second part of the mantra, "I AM" the thought becomes " I AM What I AM". To be what you are is the essence of truth and will lead you to the nature of Reality. The hand and the breath move in rhythm and strengthen your ability to maintain a sense of self as your awareness expands.

Testo del video:

Through the Earth
Through the Sky
Through the Water
Through mist in my eyes
Your presence

Rises in my heart
Sings through me
Your song in me
Is heard

I am, I am, I am
I am blessed, I am blessed, I am

My love
reaches beyond my skin
What has been lost,
which was taken
So painfully with had separation
May you there

I see you in another eyes
You speak to me
through their lips
In their historie in our lives
You are here

Hare Har Waheguru
-
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti a Sat Nam Newsletter e riceverai gratuitamente articoli, informazioni e suggerimenti sullo Yoga. Riceverai inoltre i link di accesso a 2 videolezioni complete in italiano di Kundalini Yoga con Onkar Singh Roberto.

20 aprile 2015

Dove trovare l'amore nella tua vita


Prima di poter capire dove guardare, dobbiamo capire che cosa stiamo cercando. Cos'è l'amore ? Definire l'amore è un compito difficile. Quando si chiede ad un centinaio di persone cosa sia l'amore, si ottiene un centinaio di risposte diverse.

Questo accade per due motivi:

in primo luogo, la gente spesso descrive gli effetti dell'amore e non la sua natura. Inoltre, le descrizioni degli effetti sono basate sulla loro esperienza personale e la capacità di articolarli.

In secondo luogo, la natura dell'amore è l'infinito. Come si può definire l'infinito ? Matematicamente è impossibile. Questo è il motivo per cui le persone non sono d'accordo su ciò che l'amore è, perché descrivono l'aspetto dell'infinito con il quale si relazionano.

Quindi, se non si può definire l'amore, come lo intendiamo ?

Se l'amore è infinito, ciò vuol dire che l'amore è ovunque. L'amore non è mai assente nella tua vita.

Dire che l'amore è assente è come dire che se le orecchie sono intorpidite dal freddo e non le puoi sentire, non sono lì. La tua resistenza alla tua vera natura - amore - fa sembrare l'amore assente, ma questa è solo l'illusione di Maya attraverso la falsa identificazione.

L'amore comincia con l'accettazione, mentre il giudizio manca di comprensione, ostacolando la capacità di essere consapevole dell'amore. Invece quando il giudizio è assente, si crea l'ambiente per realizzare l'amore. L'accettazione è il precursore della consapevolezza. La consapevolezza della tua vera natura, è la comprensione dell'amore infinito.

L'amore è la manifestazione del sé autentico senza resistenza.

Invece di parlare di ciò che l'amore è capace di fare, parliamo della sua natura e della relazione con te.

Tu sei la manifestazione creativa del Creatore. Sei creatività. L'amore e la creatività sono sinonimi. Cos'è la creatività se non l'espressione dell'amore ?

Quando dici che hai preparato la cena per quella persona speciale "con amore", che cosa significa ? Significa che hai preso il tuo tempo, tu eri presente. Significa che hai collegato la tua esperienza interiore con quello che stavi facendo, auto-espressione. Questa è la manifestazione del sé autentico, l'espressione dell'amore.

La tua natura autentica è l'amore. La tua resistenza al tuo autentico sé provoca resistenza all'amore, all'amor proprio. Dal momento che è impossibile amare qualcuno più di quanto ami te stesso, la tua resistenza ad accettare il sé, la resistenza all'amore di sé, impatta tutti i tuoi rapporti.

Invece di pensare che stai dando amore, dovresti pensare in termini di condivisione di amore. Pensa al cuore come ad un bicchiere vuoto. Ora pensa a dell'acqua in quel bicchiere, come l'amore: l'amore che hai per te.

I giudizi che hai di te stesso attraverso la falsa identificazione, la mancanza di amor proprio, sono rappresentati dallo spazio vuoto nel tuo bicchiere che non viene riempito con acqua. Questo è quello che stai cercando di trovare nelle altre persone e nelle esperienze. Questo è il motivo per cui i rapporti hanno tanti conflitti, perché la vita è difficile.

Spesso pensiamo all'amore in termini di proiezione e di riflessione.

Proiettiamo ciò che diamo e quello che ci aspettiamo; questo è l'amore con le aspettative e le esigenze. Poi, il riflesso di ciò che prendiamo o non prendiamo, percepito o reale, illumina il nostro auto-giudizio.

Proprio come abbiamo bisogno di acqua per sopravvivere, abbiamo bisogno di amore per prosperare. Meno acqua hai, più disperato sarai nel trovarla. L'amore è la stessa cosa; meno amor proprio hai, maggiore è il desiderio di trovare l'amore nella tua vita.

Tutto ciò che stai cercando, è quello che non puoi vedere dentro te.

Tutto è all'interno. Per trovarlo, sii esso. Sii quello che stai cercando e lo troverai. Non c'è niente da cercare. Non sei carente in niente. Tu sei completo.

L'idea che non sei intero e che hai bisogno di qualcosa al di fuori di te per essere completo, è solo una mancanza di comprensione causata dal giudizio attraverso la falsa identificazione. Quello che stai cercando è quello che non stai tirando fuori da te stesso.

Sii ciò che stai cercando e sintonizzerai la tua vibrazione nella consapevolezza di ciò che già esiste dentro.

Per capire dove ti stai giudicando, guarda le aree della tua vita che mancano dell'espressione della tua vera natura; qui è dove la luce dell'amore viene oscurata da te. Questo è anche il luogo dove l'auto-espressione non è autentica.

Che cosa è l'amore, se non l'espressione del tuo stato naturale ? Cos'è è il tuo stato naturale, se non la manifestazione creativa del Creatore ? La tua espressione della creatività è amore. Fai tutto con amore e onora la creatività del Creatore, il tuo sé autentico.

Fonte: Amarjit Singh; Traduzione di Onkar Singh Roberto
-
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti a Sat Nam Newsletter e riceverai gratuitamente articoli, informazioni e suggerimenti sullo Yoga. Riceverai inoltre i link di accesso a 2 videolezioni complete in italiano di Kundalini Yoga con Onkar Singh Roberto.

19 aprile 2015

Come ritrovare l'equilibrio nei momenti di incertezza (la Rotazione delle Spalle nel Kundalini Yoga)


Questa semplice tecnica di Kundalini Yoga contribuisce ad alleviare e ad invertire l'attrazione gravitazionale di curvarci in avanti, che è causata dal preoccuparsi del passato e del futuro. Incurvando le spalle in avanti, siamo in grado di ridurre la nostra capacità polmonare e promuovere la respirazione superficiale. Questa respirazione superficiale favorisce la stanchezza e lo stress. (Per un'ampia raccolta di pubblicazioni sul Kundalini Yoga acquistabili online clicca qui)

La pratica del Kundalini Yoga e della meditazione, aiuta le persone a ristabilire e nutrire in profondità un senso interiore di sicurezza, grazie allo sviluppo di un forte sistema nervoso. Questo sistema nervoso rafforzato, a sua volta, aiuta a sperimentare la calma all'interno della tempesta dell'incertezza.

La respirazione yogica e la meditazione, ci porta nel presente e cancella la raffica di pensieri subconsci che a volte sembrano fuori dal nostro controllo. Quando controlliamo la nostra mente, diventiamo meno emotivi e irrazionali nel processo decisionale. Le nostre scelte diventano molto più lucide, il nostro pensare molto più equilibrato.

Semplicemente ruotando le nostre spalle all'indietro, contribuiamo ad alleviare e ad invertire l'attrazione gravitazionale di curvarci in avanti, che è causata dal preoccuparsi del passato e del futuro. Incurvando le spalle in avanti, siamo in grado di ridurre la nostra capacità polmonare e promuovere la respirazione superficiale. Questa respirazione superficiale favorisce la stanchezza e lo stress.

Ruotando le spalle, possiamo aprire i polmoni e permettere a noi stessi di respirare meglio. Una respirazione più profonda aiuta anche la digestione, il cuore, rivitalizza gli organi interni e favorisce un sonno migliore durante la notte. Prestando attenzione al nostro respiro e al suo movimento in tutto il corpo, ci colleghiamo con l'Anima.

Rotazione delle spalle all'indietro
Sedetevi con la schiena dritta, in posizione facile o su una sedia. Inspirando, ruotate le spalle in avanti e in alto, espirando tiratele indietro e verso il basso. Respirate profondamente mentre continuate a ruotare le spalle disegnando un cerchio all'indietro, coordinando il respiro. Inalando in avanti e in alto, espirando indietro e verso il basso. Consapevolmente rilasciate e rilassate tutto quello che volete lasciar andare dal retro delle spalle ad ogni espirazione. Vi sentirete più leggeri e più felici.

Fonte: Atma Kaur Khalsa; Traduzione di Onkar Singh Roberto
-
Ti è piaciuto questo articolo ?
Iscriviti a Sat Nam Newsletter e riceverai gratuitamente articoli, informazioni e suggerimenti sullo Yoga. Riceverai inoltre i link di accesso a 2 videolezioni complete in italiano di Kundalini Yoga con Onkar Singh Roberto.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+